Il cittadino dimenticato

La vita sta tornando!
 
Bambini e ragazzi riempiranno nuovamente di voci e suoni strade e scuole lasciandosi alle spalle l'esperienza di un tempo sospeso, strano e straniante.
 
Un periodo lungo, troppo lungo, con la perdita dei ritmi quotidiani e la necessità di trovare nuovi modi di stare col proprio mondo, anche quello interno fatto di emozioni, pensieri, sentimenti.
 
Viene da chiedersi: bambini e ragazzi trascurati dalla società? Bambini e ragazzi cittadini dimenticati? Bambini e ragazzi misconosciuti nei loro bisogni?
 
Ripensare quel tempo non è la premessa per ripartire, è ripartire!
 
Aspettiamo tutti gli iscritti il giorno 26 settembre e un augurio tutto speciale a tutti gli studenti e gli insegnanti per il nuovo anno scolastico!
12/09/2020