• Il progetto

  • “Aiutami a fare da solo”

    La scuola offre un percorso di crescita nel quale il bambino è il protagonista della propria educazione.

    Cardine del progetto è il Metodo Montessori, che si distingue per la centralità di un ambiente predisposto, per i materiali di sviluppo specifici, per la proposta che tiene conto dei ritmi e dei tempi di ciascuno.

     

    L'osservazione individuale, la cura costante dello spazio, l'attenzione all'ordine e alle modalità di relazione, l'importanza anche dei piccoli gesti creano un ambiente educativo che risponde ai bisogni del bambino, gli consentono di valorizzare le proprie capacità e lo aiutano interiorizzare il rispetto delle regole all'interno del gruppo sociale.

  • La collaborazione positiva tra adulto e bambino, l'assenza di giudizi e confronti, l'errore visto come mezzo di crescita e non come sconfitta sono ulteriori peculiarità del Metodo Montessori che aiutano ad accostarsi all'apprendimento con piacere e soddisfazione.

    La scuola diventa un luogo di scoperta cosicché "il bambino si eserciti ad osservare, che gli sia permesso di fare confronti fra gli oggetti, formare giudizi, ragionare e decidere; ed è nell'indefinita ripetizione di questo esercizio di attenzione e di intelligenza che si compie il vero sviluppo" (M. Montessori, Manuale di Pedagogia Scientifica, 1935).