Progetti Scuola dell'Infanzia

LABORATORIO DI BIBLIOTECA

Elemento irrinunciabile della proposta formativa della nostra scuola è l’accostamento al piacere di leggere già dalla Casa dei Bambini che si concretizza, ormai da molti anni, attraverso la stesura e la realizzazione, da parte delle insegnanti, del “progetto biblioteca”.


Da tempo abbiamo constatato quale interesse abbiano i bambini a sfogliare e a guardare le pagine di un libro. il piacere dei libri è qualcosa che non si sviluppa da sé, i bambini devono essere aiutati a scoprire quello che i diversi libri hanno da offrire e devono imparare a sfogliarli con interesse e rispetto. I libri che gli adulti leggono insieme ai bambini costituiscono le fondamenta dell’interesse necessario all’apprendimento e al piacere della lettura. L’adulto che racconta e legge è simile ad un “mago” che fa scoprire le innumerevoli meraviglie dei libri.

La magia della comunicazione è nelle parole: esse regalano emozioni che viaggiano nella mente, fortificano l’immaginazione e il pensiero creativo, capacità oggi ostacolate dalla continua invadenza di immagini prefabbricate e proposte dalla televisione e dai media in genere.


Così il bambino diventerà capace di raccontare se stesso, le proprie gioie, i problemi, i desideri e i sogni e quando sarà grande ed avrà a che fare con libri più importanti manterrà quell’atteggiamento positivo e confidenziale che avrà costruito sin dall’infanzia.
Proprio per l’età dei bambini ai quali ci rivolgiamo, la modalità usata è quella della lettura ad alta voce svolta dall’adulto. Essa non solo favorisce una piacevole abitudine all’ascolto e un’estensione dei tempi di attenzione del bambino, ma crea tra lettore ed ascoltatore un ambiente emotivo carico di affettività che proprio per questo accresce il piacere di leggere.


Le letture proposte saranno le più varie: storie in rima, semplici narrazioni, libri che parlano dei sentimenti del bambino in modo che egli possa conoscerli e controllarli, albi illustrati, storie fantastiche, vicende quotidiane, storie di paura che grazie alla condivisione con l’adulto permettono al bambino di parlare del suo mondo interiore. Tuttavia, maggiore rilievo verrà dato alla lettura di fiabe tradizionali: esse propongono contenuti profondi in modo semplice ed immediato, pertanto adatto anche al bambino della scuola dell’infanzia. In particolare si prenderanno in considerazione, oltre alle fiabe tradizionali, anche fiabe di storie dal mondo appartenenti alle diverse culture e tradizioni.


Quest’anno in oltre verrà ripreso il “prestito dei libri”: il bambino sceglierà liberamente un libro, dalla biblioteca della scuola, che potrà portare a casa, coinvolgendo così anche la famiglia in questo progetto. Il bambino verrà così responsabilizzato in quanto dovrà averne cura e restituirlo integro dopo un tempo definito.
L’insegnante di riferimento sarà Laura Zambelloni e la proposta di lettura si svolgerà il venerdi pomeriggio.


FINALITA’

  • Promuovere nel bambino il piacere della lettura.


OBIETTIVI

  • Familiarizzare con il libro anche attraverso un approccio sensoriale,
  • Saper ascoltare un testo narrato,
  • Prestare attenzione alle immagini e saperle interpretare,
  • Lasciarsi coinvolgere dalla narrazione,
  • Cogliere significati del lessico e delle sequenze,
  • Riconoscere ed esprimere i propri sentimenti ed emozioni comunicandoli e condividendoli con i presenti (narratore e compagni),
  • Provare piacere nel partecipare alle proposte di lettura animata ed ad eventuali attività ad esse correlate.

 


STRUMENTI

  • Fiabe tradizionali
  • Libri di narrativa per ragazzi delle seguenti case editrici: Mondadori, Salani, Emme Edizioni, Edizioni Arka, Nord-Sud, Giunti, Piemme Junior, Edizioni EL, Einaudi ragazzi, Fabbri-Bompiani.


INDICAZIONI METODOLOGICHE
Prima di ogni lettura i bambini potranno toccare il libro, sfogliarlo ed osservare le immagini.
Successivamente l’adulto leggerà ad alta voce la fiaba.
Alla conclusione della lettura, i bambini saranno invitati ad esprimere quanto compreso e le proprie emozioni riguardo alla narrazione e ai contenuti.
Seguirà un momento attivo, di produzione relativo al racconto ascoltato che potrà essere un momento di drammatizzazione, costruzione di cartelloni, libretti con immagini o disegni, ecc…


 

Back
Casa dei Bambini Scuola Montessori Onlus
Via Arosio, 3 20148 Milano - Tel 02 4045694 - Fax 02 4045694 - Sito web by Click Us - Privacy policy - Cookie policy